Tu sei qui:HomeOpen JournalGiovanna AnnunziataNiente Lacrime

Open Journal di Giovanna Annunziata

Niente Lacrime

Fonte: Leica Lab - Di Renato Franceschin
Niente Lacrime

Fotografie di Renato Franceschin

Nel primo incontro con i responsabili della comunicazione di Enel Cuore è stato subito lampante il desiderio di raccontare i loro dieci anni di attività con delle storie piene di amore e di sorrisi, niente lacrime, nessun dramma, di quello ne abbiamo a bizzeffe ed è davanti all’obiettivo tutti i santi giorni…non volevano (e non volevo) fotografie artefatte ma la semplice verità. Ero contento e preoccupato allo stesso tempo, contento perché potevo finalmente esprimere quello che ho sempre immaginato fosse un reportage sul “sociale”, vedere e raccontare i momenti di gioia e ilarità, tralasciare per un istante le paure e le preoccupazioni; preoccupato perché non era facile, non era facile cercare di entrare in contatto con persone che hanno disabilità intellettive, persone disagiate, bambini affetti da malattie genetiche difficili da curare e gravi problemi di abbandono e povertà.

Un viaggio attraverso il dolore. Quattro mesi tra associazioni onlus, cooperative sociali e anche un carcere minorile, girando l’Italia in lungo e in largo con una puntata a Bucarest. La scelta di usare un corredo Leica è stato azzeccato, mi ha permesso di entrare nella vita di queste persone senza l’ingombro delle reflex, con delicatezza…..nel mondo dell’informazione globale scattare con una Leica ti da quel senso di artigianato che sta mano mano scomparendo, le persone non sono impaurite dall’obiettivo ma si avvicinano curiose per conoscere quell’oggetto “strano”, capiscono che si tratta di una macchina fotografica ma vorrebbero capire perché io uso quella e non le “normali” macchine fotografiche….e vagli poi a spiegare del fascino di questo marchio e del perché non è autofocus! Comunque mi ha aiutato molto avere con 3 macchine ( 2 M9 e una M7 ) e 4 obiettivi ( 24, 35, 50 e 90 ) il “mondo in tasca”.

Non avevo bisogno di altro. Avevo bisogno solo dei loro sorrisi….

Scrivi i tuoi commenti sul Forum di VideoHifi: clicca qui

 

Fonte: Leica Lab

Renato Franceschin

Renato Franceschin inizia poco più che ventenne come fotoreporter e nella sua oramai ventennale carriera si è distinto come ritrattista di uomini d’affari ed esponenti dell’ambiente politico e finanziario. Negli anni ha dato vita, attraverso un occhio attento e sensibile, ad immagini che si sono distinte perché capaci di cogliere gli aspetti più anti convenzionali e divertenti di quel mondo. Professionalità, costante ricerca e originalità sono da sempre tratti distintivi del suo lavoro che vanta collaborazioni e pubblicazioni con testate e periodici nazionali (Panorama, L’Espresso, il Sole 24 ore, Capital, Il Mondo) e internazionali (La Tribune, Newsweek, Time, Stern e il Financial Times)